Sul bagnato vincono gli attesissimi Pertile (10km) e Toniolo (21km)

13 settembre 2015
Sul bagnato vincono gli attesissimi Pertile (10km) e Toniolo (21km)

Un boato di gioia all’accendersi dei semafori ha dato il via al nuovo corso della Mezza di Monza: 10 km, mezza maratona, 30 km e poi ancora distanze non competitive e 6km solidale.
In tutto circa 5.000 runner – 4.800 per la precisione – hanno preso possesso dell’autodromo e del parco per una grande edizione dell’evento organizzato da Laguna Running in collaborazione con MG Sport e con la consulenza tecnico-sportiva di Aspes.
A battezzare il nuovo format della manifestazione un pilastro dell’atletica azzurra come Ruggero Pertile che ha scelto proprio Monza dopo lo stupendo quarto posto ai Mondiali di Pechino. Pertile ha testato e vinto una delle novità: la 10km interamente su pista, con un giro sul nuovo e un altro giro sul precedente circuito di Formula1. “E’ come correre attraverso la storia dell’automobilismo, una sensazione unica, un’emozione fortissima”.
Al femminile vittoria di Gloria Giudici, specialista della corsa in montagna totalmente a suo agio anche sul filante tracciato dove sfrecciano le monoposto.
Nella classica mezza maratona Renèe Cuneaz, in testa fin dalle battute iniziali, è riuscito agevolmente a ripetere il successo del 2013. In 1:08’31” l’atleta della Pro Patria ha preceduto Massimiliano Brigo e il due volte vincitore della Mezza di Monza (2011 e 2012) Dario Rognoni.
Al femminile esordio in Brianza con prospettiva berlinese per Deborah Toniolo che ha colto l’occasione per un significativo test in vista della maratona tedesca del 27 settembre. “Ero a caccia di riscontri e sensazioni, difficile non trovarli nel tempio della velocità!. Scherzi a parte riparto da qui con una buona dose di fiducia in me stessa e nelle mie potenzialità”.
Un plauso speciale lo meritano i vincitori della 30km che oltre agli avversari hanno battuto una pioggia insistente che li ha accompagnati dalla start line al traguardo: Alessandro Claut e Claudia Gelsomino.
Scalpitava ai box una Valeria Straneo che purtroppo ha vestito il ruolo di special guest in quanto ferma per infortunio.  Ne ha comunque approfittato per fare una sgambata insieme all’amica e collega Emma Quaglia: entrambe si sono prestate con simpatia e generosità per “A Tutta” la 6km solidale gestita con il charity partner Podisti da Marte.
Classifiche e ordini di arrivo online sul sito Timing Data Service.
Lo speciale Trofeo Follow Your Passion, assegnato alle società sportive con il maggior numero di atleti classificati nelle tre gare competitive purchè superiore a 150 classificati totali, è andato al Road Runners Club Milano con i suoi 172 arrivati.